E l'eco rispose

valentina by valentina
No comment recensioni libri

Dopo Il cacciatore di aquiloni e Mille splendidi soli, Kale Hosseini con il suo terzo romanzo E l’eco rispose si è senza dubbio superato. Questo nuovo romanzo ci riporta in Afghanistan: “un paese con mille tragedie per chilometro quadrato”, come l’autore fa dire a un suo personaggio. Il libro si apre con un padre che attraversa a piedi il deserto trainando su un carretto rosso la piccola Pari. Il fratello maggiore li segue, sono diretti a Kabul dove si segnerà il destino e la vita di ciascun personaggio. Inizia cosi un intreccio di storie nelle quali ognuno influenza le vite di quelli che ama

; alcune volte anche in modo tragico, partendo dallo zio Nabi, passando per la poetessa Nila o per il medico Markos. Alla fine ogni personaggio colpisce nell’animo e in una parte di ognuno di loro ci si può immedesimare. Mi ha colpito il legame tra la sorellina Pari e il fratello Abdullah ma alla fine del romanzo ho sentito molto vicino a me “l’altra Pari”…. forse perché anch’io da piccola avevo la mia sorellina immaginaria alla quale parlavo e confidavo i miei segreti o forse per il suo stesso senso di proteggere le persone care. Un romanzo senza dubbio meraviglioso.

 
Ultima modifica ilVenerdì, 16 Gennaio 2015 08:48
(0 Voti)
Letto 2005 volte
Etichettato sotto :

Altro in questa categoria:

« Ritorno a Granada Persepolis »

Lascia un commento

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti.

Navigando ne accetti l'uso.