Almanya - La mia famiglia va in Germania di Yasemin Samdereli

nipote e nonnoI confronti generazionali attraggono sempe la mia attenzione, più adesso di quando ero adolescente. Forse perchè allora ero meno obiettivo e non riuscivo a immedesimarmi nella figura di un genitore, ed adesso basta un film, come questo incentrato sia sulla vita attuale che passata di un nonno, a commuovermi. La storia è narrata su due piani: il primo è la quotidianeità dell'emigrato turco Hüseyin Yilmaz, vista dagli occhi dei figli e dei nipoti ormai assuefatti al benessere della nuova patria; il secondo è il racconto della giovinezza del nonno, delle sue ragioni per immigrare dall' anatalia, fino alla sua decisione autoritaria di spostare tutta la famiglia in Germania. Questi due livelli di narrazione se da un lato sono legati, ed hanno una continuità nel carattere tenace e all'apparenza autoritario del protagonista, dall'altro sono spezzati dal suo desiderio di diventare tedesco nella giovinezza e in contrapposizione dalla sua voglia di ritornare turco nell' anzianità, e sempre in controtendenza aai desideri della moglie ed della famiglia.

Per questo Hüseyin Yilmaz mi fa tenerezza, perchè nonostante non sia capito dai suoi stessi cari, si erige come un faro per la famiglia,

capace prima di far fuggire i suoi alla povertà estrema, imponendo loro la germania e le opportunità del nuovo mondo, e dopo di riparare gli stessi dalla mancanza di radici e di una coscienza della propria unicità culturale in seno ad un altra. Molto bella è la scena in cui ottengono dopo decenni i passaporti tedeschi, quando solo la moglie gioisce delle opportunità immediate di tale documento, mentre lui, una volta soddisfatte l'esigenze primarie della famiglia, è invece ossessionato dalla possibilità che il nipote possa dimenticare la bellezza della propria patria, e pensa solo a far tornare in vacanza la famiglia in turchia.

Questo ritorno , a cui la famiglia reagisce con riluttanza, sarà alla fine cruciale per tutti e con un crescendo di antichi ricordi, vissuti ad occhi aperti, riconcilierà la famiglia con il nonno e darà la soluzione della serenità e della bellezza ad ogni piccolo e grande problema.

Ultima modifica ilVenerdì, 16 Gennaio 2015 08:58
(0 Voti)
Letto 2671 volte

Lascia un commento

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti.

Navigando ne accetti l'uso.